Test dell’udito degli alunni delle prime classi di Mazovia

Home / Strona IT / Test dell’udito degli alunni delle prime classi di Mazovia

Test dell’udito degli alunni delle prime classi di Mazovia

,
Test dell’udito degli alunni delle prime classi di Mazovia

Una delle attività prioritarie del Prof. Henryk Skarżyński e l’Istituto di Fisiologia e di Patologia dell’Udito guidato da lui, è un programma di screening dell’udito per i bambini di diverse età. Il team dell’Istituto, in collaborazione con numerosi centri nazionali ed esteri, ha gettato le basi per I programmi di screening – ha sviluppato metodi, procedure e dispositivi per eseguirli. Lo screening dell’udito condotto dall’Istituto negli anni precedenti, che comprendeva già oltre un milione di bambini delle scuole elementari nei comuni rurali e urbano-rurali della Polonia, una popolazione di bambini di 7 e 12 anni a Varsavia e in molte città in Polonia hanno dimostrato che anche ogni sesto bambino può avere diversi tipi di problemi uditivi.

Il 1 ° agosto 2017, l’Istituto sta lanciando gli ulteriori programmi di screening dell’udito, che includeranno Mazovia. Sarà il primo regione nel mondo di un paese in cui l’intera popolazione di bambini che inizia l’istruzione scolastica sarà coperta dalla ricerca. Questi studi saranno effettuati nell’ambito di 37 progetti nell’ambito del Programma di screening dell’udito per gli alunni classe primi delle scuole elementari del Voivodato di Masovia negli anni scolastici 2017/2018 e 2019/2020. Più di 81.000 alunni saranno in grado d’approfittare della ricerca e oltre 67 mila dei genitori, i tutori e i dipendenti delle scuole saranno coperti da attività educative.

Il programma sarà attuato in quattro città con diritti di poviat (Ostrołęka, Płock, Radom e Siedlce) e 33 poviats (białobrzeski, kozienicki, radomski, zwoleński, gostyniński, płocki, sierpecki, makowski, ostrołęcki, przasnyski, wyszkowski, ciechanowski, mławski, płoński, pułtuski, łosicki, siedlecki, sokołowski, węgrowski, garwoliński, legionowski, miński, nowodworski, otwocki, wołomiński, grodziski, grójecki, piaseczyński, pruszkowski, sochaczewski, warszawski zachodni, żyrardowski.) La realizzazione dei progetti inizierà quest’anno.

La firma cerimoniale degli accordi è avvenuta il 20 luglio 2017 nell’Unità per l’Attuazione dei Programmi dell’UE di Mazovia. A nome dell’Istituto di Fisiologia e Patologia dell’Udito, il contratto è stato firmato dal prof. Henryk Skarżyński e il Consiglio del Voivodato di Mazovia è stato rappresentato da Elżbieta Szymanik, vicedirettore del FSE nell’Unità per l’Attuazione dei Programmi dell’UE di Mazovia.

I test di screening sono un ottimo esempio del pensiero ampiamente compreso sulla prevenzione e individuazione precoce di varie malattie che influenzano lo sviluppo umano e la sua comunicazione quotidiana con l’ambiente. E l’importanza del problema può essere dimostrata dal fatto che gli anni di sforzi e i risultati della squadra dell’Istituto sono stati notati ed apprezzati in Europa. Sottomesso e coordinato dal prof. Henryk Skarżyński, in collaborazione con il Dipartimento di Madre e Bambino del Ministero della Salute, sulla “equalizzazione delle opportunità di istruzione per i bambini con i disturbi della comunicazione” è stato adottato come un prioritario dello settore di salute pubblica al momento della Presidenza polacca del Consiglio dell’Unione europea. Durante un anno e mezzo di presidenza gli specialisti dell’Istituto hanno riuscito ad attirare l’attenzione di politici e di rappresentanti delle istituzioni degli Stati membri e dell’Unione europea sulla scala del problema dei disturbi dell’udito, della visione e del linguaggio tra i bambini in Europa, sulle conseguenze di non trattare questi disturbi, così come individuare le soluzioni che limitano questo fenomeno.

Come i più efficacy sono stati indicate i programmi di test di screening nei bambini in età prescolare e scolare. Il risultato dei lavori della squadra dell’Istituto e delle negoziazioni condotte durante la presidenza c’era l’adozione da parte dei Ministri della Sanità di tutti i paesi dell’Unione europea, durante il Consiglio EPSCO a Bruxelles, della Conclusione del Consiglio dell’UE su “Individuazione precoce e trattamento dei disturbi della comunicazione nei bambini, compreso l’uso di strumenti di e-saluté e le soluzioni innovative. ” Si è trattato di un evento chiave che ha concluso le attività svolte durante la presidenza polacca del Consiglio dell’UE per quanto riguarda la questione dell’equilibrio delle possibilità dei bambini con disturbi della comunicazione, che fa parte integrante della priorità di salute pubblica.

I programmi precedenti hanno dimostrato che anche ogni 5-6 bambini può avere diversi tipi di problemi uditivi che sono importanti per lo sviluppo del bambino e per i risultati di apprendimento. Un altro fatto molto preoccupante è che il 60 percento dei genitori di studenti a cui era stata diagnosticata la perdita dell’udito non sospettavano nemmeno che i loro figli potessero avere i problemi di udito. I risultati ottenuti hanno confermato una vasta gamma di disturbi dell’udito tra i bambini in età scolare e la necessità di condurre I test di screening dell’udito.

L’insorgenza di disturbi dell’udito nei più piccoli è di grande importanza per lo sviluppo e l’educazione del bambino. I risultati ottenuti hanno confermato la grande scalla del problema dei disturbi dell’udito tra i bambini in età scolare. Statisticamente, un bambino con la perdita dell’udito significativa ha i risultati scolastici tre volte peggiori rispetto ai coetanei udenti. La diagnosi precoce dei disturbi dell’udito nei bambini è di grande importanza per la rapida attuazione del programma di intervento precoce, che mira a migliorare il processo di comunicazione. L’implementazione di un intervento medico precoce in un bambino con disturbo dell’udito di diversa eziologia significa un miglioramento più rapido del percorso uditivo garantendo una migliore comunicazione con l’ambiente e risparmi finanziari per il paziente e il sistema sanitario.