Lo screening dell’udito nei bambini dalle comunità rurali del Voivodato della Pomerania Occidentale

Home / News / Lo screening dell’udito nei bambini dalle comunità rurali del Voivodato della Pomerania Occidentale

Lo screening dell’udito nei bambini dalle comunità rurali del Voivodato della Pomerania Occidentale

Lo screening dell’udito nei bambini dalle comunità rurali del Voivodato della Pomerania Occidentale

Il 17 giugno 2016 ha avuto luogo una conferenza stampa dedicata allo screening dell’udito chi è stato condotto tra i bambini delle scuole elementari nelle comunità rurali del voivodato della Pomerania Occidentale (województwo zachodniopomorskie). Sulla base dei dati che abbiamo raccolto è stato stabilito che ogni quinto bambino del voivodato della Pomerania Occidentale può avere i problemi di udito. Questo risultato è peggiore di 2,2 punti percentuali rispetto al risultato ottenuto durante la ricerca condotta nel 2010. Alla conferenza stampa hanno partecipato il prof. Henryk Skarżyński, direttore dell’Istituto di Fisiologia e di Patologia dell’Udito e il prof. Krzysztof Kochanek, Segretario Scientifico dell’Istituto di Fisiologia e di Patologia dell’Udito, la dottoressa Anna Dąbrowska – Coordinatore del Programma in voivodato della Pomerania Occidentale (województwo zachodniopomorskie). Il Partner del programma – Cassa di Previdenza Sociale degli Agricoltori – KRUS era rappresentato da Jan Krzysztof Górski, Direttore della Sezione Territoriale di KRUS a Koszalin.

Nel programma hanno participato 2.559 bambini provenienti da 126 scuole delle 49 comunità nel Voivodato della Pomerania Occidentale (województwo zachodniopomorskie). – L’esame di un bambino dura circa 15 minuti e la nostra squadra ha esaminato centinaia di bambini. L’organizzazione di un progetto cosi grande è possibile grazie all’utilizzo di soluzioni di telemedicina che consentono il trasferimento di risultati di ricerca tramite Internet – ha spiegato Anna Dabrowska, Dottore di Medicina,- Coordinatore del programma, capo del Centro dell’Udito e della Favella di Pomerania Occidentale. – Ogni test uditivo viene eseguito con il consenso scritto dei genitori del figlio e i risultati sono riservati esclusivamente per loro. È molto importante per noi che i genitori del bambino con problemi di udito hanno un aiuto professionale e consigli su come continuare il trattamento.

I problemi di udito sono stati rilevati più o meno in ogni quinto bambino – questo è un punteggio superiore rispetto ai risultati della ricerca condotta nel 2010. – Troviamo che il numero dei bambini che hanno dei problemi di udito aumenta . Il rumore che ci accompagna ogni giorno esercita un’influenza molto negativa sullo sviluppo dell’udito nei bambini, che a sua volta può causare uno sviluppo anomalo e di consequenza l’isolamento. In futuro il bambino può avere problemi a scuola, perché la sua reazione agli stimoli esterni può essere ritardata. Il nostro obiettivo è quello di portare il bambino nel mondo dei suoni e di equalizzare le sue possibilità con i suoi colleghi sani. Lo screening aiuta a conoscerne il problema ed arrivare ai bambini con questi problemi – ha affermato il prof. Henryk Skarżyński, Direttore dell’Istituto di Fisiologia e di Patologia dell’Udito.

Dalla fine degli anni ’90, la squadra dell’Istituto di Fisiologia e di Patologia dell’Udito ha organizzato e condotto numerosi programmi per la diagnosi precoce e il trattamento dei disturbi uditivi nei bambini della scuola primaria. Negli anni 2007 – 2015 sono stati eseguiti più di 1.000.000 test di audizione nell’ambito di decine di programmi e progetti locali, nazionali e internazionali.

L’idea dello screening uditivo nei bambini è promossa da una squadra del Centro Mondiale dell’ Udito dell’Istituto di Fisiologia e di Patologia dell’Udito non solo in Europa ma anche in altre parti del mondo. Ciò vale in particolare per i paesi in via di sviluppo caratterizzati da livello più basso di sviluppo della medicina e della prevenzione che possono trarre maggior vantaggio dalla conoscenza, dall’esperienza e dalle migliori pratiche trasmesse dagli specialisti polacchi.

I partner del programma dello screening dell’udito nei bambini delle scuole primarie dalle comunità rurali ci sono:  Fondo di Contributi di Assicurazioni Sociali degli Agricoltori, Cassa di Previdenza Sociale degli Agricoltori – KRUS, Istituto di Fisiologia e Patologia dell’Udito, Associazione degli Amici delle Persone Sorde e Non Udenti “L’Uomo per l’Uomo”. Il patrocinio onorario del programma è esercitato dal Ministro dell’Agricoltura e dello Sviluppo Rurale, mentre il patrocinio scientifico è stato assunto dal Comitato delle Scienze Cliniche dell’Accademia delle Scienze Polacche.