Il premio « Otis d’Oro con Diamante » per lo screening dell’udito

Home / News / Il premio « Otis d’Oro con Diamante » per lo screening dell’udito

Il premio « Otis d’Oro con Diamante » per lo screening dell’udito

,

Il 16 aprile 2015 durante la cerimonia dei premi « Otis d’Oro 2015 », che ha avuto luogo nella Residenza Belverdere – Klonowa a Varsavia, i rappresentanti dell'Istituto di Fisiologia e Patologia dell’Udito hanno ricevuto la statuetta di "Otis d'Oro con Diamante". Questa statuetta è stata assegnata all'Istituto per premiare l'organizzazione del Consorzio Internazionale dello Screening dell'Udito che con successo realizza il programma di diagnosi precoce dei disturbi uditivi per pareggiare le opportunità educative dei bambini in tre continenti. La creazione del Consorzio Internazionale dello Screening dell'Udito – composto oltre ai due istituti dalla Polonia, delle unità mediche dei paesi come l'Armenia, Kirghizistan, Moldavia, Romania, Senegal, Tagikistan, Costa d'Avorio, Congo – è una continuazione di molti anni di attività del Professore Henryk Skarżyński, direttore dell'Istituto di Fisiologia e Patologia dell’Udito, e del team dell'Istituto nel campo della promozione, prima in Polonia e poi in altri paesi in Europa e parti del mondo, dei programmi di diagnosi precoce ed il trattamento dei disturbi uditivi nei bambini in età scolare.

Dalla fine degli anni novanta il team dell'Istituto ha organizzato e condotto una serie di attività, progetti e programmi nazionali. Queste attività sono stati notati e apprezzati dal Ministero della Salute, che ha affidato al Prof. Henryk Skarżyński realizzazione di una delle priorità della presidenza polacca del Consiglio dell'Unione Europea in Europa, intitolata"Livellamento delle opportunità educative per i bambini con disturbi della comunicazione." Grazie al lavoro del team di Instituto di Fisiologia e Patologia dell’Udito ed ai negoziati condotti durante la Presidenza, i Ministri della Salute di tutti i paesi dell'Unione Europea hanno adottato, il 2 dicembre 2011, a Bruxelles, le conclusioni del Consiglio UE sulla diagnosi precoce ed il trattamento dei disturbi della comunicazione nei bambini, compreso l'uso di strumenti di e-salute e soluzioni innovative (2011 / C 361/04).

Inoltre, grazie all'iniziativa del prof. Henryk Skarzynski e alla realizzazione della priorità di presidenza polacca, il 22 giugno 2011 a Varsavia, hanno approvato due Consensi Scientifici Europei:

  • Consenso Scientifico Europeo sullo screening dell'udito, della vista e della favella nei bambini in età prescolare e scolare – firmate dai rappresentanti delle principali organizzazioni europee per audiologi, oftalmologi, logopedisti, tra cui la Federazione Europea di Audiologia (EFAS), l'Unione dei Foniatri Europei, Comitato dei Terapeuti della Favella/ Logopedisti nell'Unione Europea (CPLOL).
  • Consenso Scientifico Europeo per lo screening dell'udito, della vista e della favella nei bambini di età prescolare e scolare – firmato da 35 rappresentanti di 27 paesi europei, tra gli altri affiliati alla Federazione Europea delle Associazioni Audiologia

Il programma di screening dell'udito per i bambini realizatto da un team dell'Istituto di Fisiologia e Patologia dell’Udito, ha dovuto includere anche i paesi in via di sviluppo, che sono caratterizzati da bassi livelli della medicina e la prevenzione, e che possono approfittare maggiormente delle conoscenze e dell'esperienza trasmessa dagli specialisti polacchi. Ecco perché hanno creato il Consorzio Internazionale dello Screening dell'Udito.

Maggiori informazioni sui programmi in Polonia ed all'estero si trovano qui.

La cerimonia dei Premi « Otis d’Oro 2015 » ha riunito le personalità del mondo della medicina, della scienza e del business. Oltre alle statuette per le aziende farmaceutiche, i prodotti e le attrezzature mediche, hanno assegnato il Premio Onorario di Affidamento « Otis d’Oro 2015 » :

  • Premio Internazionale di Affidamento « Otis d’Oro 2015 » per il prof. Marek Rudnicki, professore di chirurgia presso la Università di Illinois a Chicago, dal 2002 direttore della Residenza Chirurgica in Illinois Masonic Medical Center di Chicago (Università di Illionois / Metropolitan Group Hospitals Residency in Surgery), Presidente della Federazione Mondiale delle Organizzazioni Mediche Polacche.

Il Premio Onorario di Affidamento « Otis d’Oro 2015 » in medicina per

  • prof. Olgierd Smolenski (premio postumo), una figura eminente in nefrologia polacca, il co-fondatore della Fondazione Amicus Renis il cui compito era quello di diffondere la conoscenza sulle malattie renali, la prevenzione e il trattamento, nonché l'iniziatore ed editore capo di lunga data della rivista trimestrale "Dialisi e Tu" – una delle principali fonti di conoscenza di nefrologia e dialisi in Polonia
  • prof. Włodzimierz Jarmundowicz, direttore della Clinica di Neurochirurgia presso l'Ospedale Clinico Universitario di nome di Jan Mikulicz-Radecki a Breslavia
  • dott. Paweł Tabakow della Clinica di Neurochirurgia presso l'Ospedale Clinico Universitario di nome di Jan Mikulicz-Radecki a Breslavia

Il Premio Onorario di Affidamento « Otis d’Oro 2015 » in farmacia per il Prof. Halina Grajeta, il Preside della Facoltà di Farmacia con il Dipartimento di Analitica in Medicina, Università di Medicina di nome di Piast di Slesia, a Breslavia

Il Premio Onorario di Affidamento « Otis d’Oro 2015 » per organizzazione per i pazienti, per Paweł Moszumański dall’Associazione di Sostegno dei Pazienti Affetti da Linfoma « Gli Occhi di Guffo »

Il Premio Onorario di Affidamento « Otis d’Oro 2015 » « Medico ed Attivista sociale » per :

  • La Dott.ssa Anna Formanowicz – Fondazione AMF, che ogni anno facilita e sostiene l’entrata nella vita di 10 bambini provenienti dalle famiglie patologiche e dai più poveri.
  • Il Dott. Jarosław Wanecki – il presidente di OIL, Płock

Il Premio Onorario di Affidamento « Otis d’Oro 2015 » Media e Salute per :

  • Redattore Zbigniew Wojtasiński
  • Redattore Joanna Morga
  • Present-Service

Quest'anno la cerimonia dei Premi di Affidamento « Otis d’Oro 2015 », è stato combinato con la conferenza "Salute – innovazioni e controversie".

I partecipanti hanno assistito alle conferenze di: prof. Marek Rudnicki "Guarigione inspiegabile dei tumori inoperabili – diagnosi sbagliata o miracolo "?, prof. Włodzimierz Jarmundowicz "Primo trapianto al mondo di cellule gliali olfattive prese dal cervello di un paziente con il midollo spinale interrotto », prof. Aleksandra Sieronia « Vedere l'invisibile in Oncologia », e dott. Wojciech Gryt « Nintedanib- un importante passo avanti nel trattamento della fibrosi polmonare spontanea (IPF) ». La sessione è stata chiusa dal Prof. Barbara Górnicka con un ricordo «Il Professore Stefan Kruś – Il feuilleton dispettoso della vita ».