I pazienti del prof. Henryk Skarżyński erano ospiti nel Palazzo Presidenziale

Home / News / I pazienti del prof. Henryk Skarżyński erano ospiti nel Palazzo Presidenziale

I pazienti del prof. Henryk Skarżyński erano ospiti nel Palazzo Presidenziale

, ,
I pazienti del prof. Henryk Skarżyński erano ospiti nel Palazzo Presidenziale

ll 24 febbraio 2018, si è tenuto un concerto presso il Palazzo Presidenziale per commemorare il 200 esimo anniversario della prima rappresentazione pubblica di Fryderyk Chopin. I musicisti più talentuosi del prof. Henryk Skarżyński hanno ascoltato il concerto insolito: Anna Adamowska, Weronika Niczyporuk, Estera Łabiga, Daria Władzińska e Olaf Kaca. L’Istituto è stato rappresentato da Paweł Doliński, vicedirettore dell’Organizzazione e dello Sviluppo, che ha avuto l’onore di firmare, a nome della Direzione dell’Istituto, il Libro Commemorativo del Palazzo Presidenziale in occasione del centenario del recupero dell’Indipendenza della Polonia.

Nell’anniversario della prima esibizione del nostro compositore e pianista nazionale, il Presidente della Repubblica di Polonia Andrzej Duda accompagnato dalla Moglie Agata Kornhauser-Duda e i ministri del KPRP, Halina Szymańska, Paweł Mucha e Wojciech Kolarski, ascoltò questo straordinario concerto. Esattamente 200 anni fa, nel Palazzo Presidenziale, che allora si chiamava Radziwiłłowski, Fryderyk Chopin di 8 anni ha suonato per la prima volta. Questo giovane ma già brillante pianista ha suonato uno dei concerti per pianoforte di W. Jírovec.

Il presidente Duda ha sottolineato prima del concerto che Fryderyk Chopin è l’artista polacco più famoso al mondo, forse il compositore più popolare, perché la sua musica può essere sentita in ogni angolo del mondo, ma soprattutto un grande patriota che ha costruito la nostra cultura.

– Penso di poter dire a nome di tutti i partecipanti che è stato un bellissimo evento e una straordinaria distinzione per tutti noi di essere invitati al Palazzo Presidenziale e stare con la Coppia Presidenziale – ha detto Ania Adamowska , che grazie a un impianto di conduzione ossea posizionato dal prof. Henryk Skarżyński ha acquisito le nuove opportunità durante l’esecuzione di concerti con il suo gruppo folcloristico. – Per noi musicisti, è stato un momento importante e storico, poiché il concerto ha celebrato il 200 esimo anniversario della prima apparizione pubblica di Fryderyk Chopin di 8 anni, che ha suonato il suo concerto esattamente dove siamo oggi – ha aggiunto Adamowska.

Nel programma, oltre ai pezzi per pianoforte di Chopin e Beethoven – che sono stati interpretati perfettamente da Aleksandra Świgut – il programma includeva i brani di Shubert, Jirovec, Niemcewicz, Kurpiński e Lessel, eseguiti da Urszula Kryger (mezzo-soprano), accompagnati da un pianoforte con Paweł Cłapiński.

È interessante notare che, 200 anni fa, oltre al giovane Chopin, c’era Zygmunt Krasiński, un bambino di sei anni, che recitava le poesie e per commemorare questo evento, Jarosław Gajewski è apparso davanti a noi, recitando frammenti di un poema di Krasiński.

Dopo il concerto, c’è stato anche un breve banchetto in cui, al nome suo e  dell’Istituto i pazienti-artisti, hanno potuto ringraziare il Presidente per l’invito al Palazzo e scambiare personalmente alcune parole con la Coppia Presidenziale, oltre a fare una foto commemorative. Hanno anche avuto l’opportunità di incontrare una persona speciale del mondo musicale, un ospite del concerto – Krzysztof Penderecki. In questo caso, c’erano anche alcune foto e una stretta di mano.

I giovani artisti, pazienti del prof. Henryk Skarżyński, che sono venuti al Palazzo Presidenziale per partecipare a questa cerimonia, sono i vincitori delle tre edizioni del Festival Internazionale di Musica per Bambini, Adolescenti e Adulti con Disturbi dell’Udito “Beats of Cochlea”. È interessante aggiungere che il Festival è un progetto originale del prof. Henryk Skarżyński, che nel 1992 fu il primo in Polonia a eseguire un posizionamento di un  impianto cocleare in una persona sorda. Lo scopo dell’evento è mostrare al mondo che, grazie ai risultati della scienza e della medicina moderna, i problemi uditivi non sono un ostacolo alla pratica della musica professionale o allo sviluppo del talento vocale.

Quest’anno si svolgerà la quarta edizione di “Beats of Cochlea” e gli organizzatori vi inviteranno a partecipare ai sSeminari strumentali e vocali che si svolgeranno nell’ambito del programma “le musica nello sviluppo uditivo dell’uomo”. Tutte le lezioni saranno guidate da musicisti, artisti ed educatori professionisti eccezionali. Il seminario di 5 giorni si concluderà con uno spettacolo di abilità musicali, in cui i partecipanti presenteranno al pubblico i brani musicali su cui hanno lavorato sotto la supervisione dei Maestri.