Gli essami dell’udito di vacanze

Home / News / Gli essami dell’udito di vacanze

Gli essami dell’udito di vacanze

, ,
Gli essami dell’udito di vacanze

Legionowo, Włocławek, Tarnowo Podgórne, Pruszków, Inowrocław, Solec Kujawski, Miastko, Płońsk, Kalisz, Stegna, Ciechanów, Stalowa Wola, Augustów, Grajewo, Kutno e Otwock. Queste sono le città che si sono trovati sulla strada per il tour « Lato z Radiem » [l’Estate con la Radio] di quest’anno, una audizione estiva emessa “live” dal 1971 (quest’anno audizione radiofonica ha celebrato il suo 45 ° anniversario!). In preoccupazione dell’udito dei Polacchi, un Centro Mobile dell’Udito dell’Istituto di Fisiologia e di Patologia dell’Udito – con la squadra della radio “Jedynka ” [Uno] è andatto in un viaggio attraverso la Polonia. Un Centro Mobile dell’Udito  una vettura specialistica completamente attrezzata di una stanza una legge otorinolaringoiatria e una cabina per farle lo screening dell’udito. Ogni fine settimana un Centro Mobile dell’Udito andava da città a città seguendo un jingle di “Lato z Radiem [l’Estate con la Radio]” “Polka Dziadek” già noto da generazioni. Il Centro Mobile dell’Udito dell’Istituto di Fisiologia e di Patologia dell’Udito è “un gabinetto su ruote”, e anche il primo progetto non commerciale in Polonia che unisce lo screening dell’udito con il test diagnostico preliminare di otorinolaringoiatria.

L’obiettivo della ricerca condotta dall’Istituto in questo progetto è l’individuazione delle perdite uditive che impediscono la comunicazione e la diffusione della conoscenza dell’udito e dei metodi di prevenzione dei suoi disturbi . I residenti delle città visitate potevano beneficiare di consultazioni con medici otorhinolaringoiatri, audiologisti, phoniatri e specialisti coinvolti nella riabilitazione dell’udito (logopedisti, pedagoghi) ed asscoltatori della audizione – imparare molto sulla necessità di condurre i test dell’udito e i problemi che attualmente colpiscono i bambini e gli adulti.

Ogni fine settimana di vacanza i medici dell’Istituto hanno partecipato al programma “Lato z Radiem”[l’Estate con la Radio], cercando di trasmettere un messaggio importante: più presto il danneggiamento dell’udito è scoperto, migliori sono le possibilità di un trattamento efficace. – Oggi, grazie ai progressi compiuti nella tecnologia medica, possiamo aiutare quasi tutti i pazienti con perdita dell’udito – ha affermato il prof. Henryk Skarżyński, che si è anche raggiunto al “Lato z Radiem”[l’Estate con la Radio] e un Centro Mobile dell’Udito, ricordando gli ascoltatori dei due anniversari: il 20 ° anniversario della creazione l’Istituto di Fisiologia e di Patologia dell’Udito e i 25 anni di trattamento della sordità in Polonia.

All’inizio la squadra di Studio all’Esterno di « Lato z Radiem » è stata esaminata nel Centro Mobile dell’Udito per incoraggiare gli ascoltatori a eseguire il test di controllo preventivo. Karolina Rożej, Sława Bieńczycka e Bogdan Sawicki, i conducenti di trasmissione hanno parlato di test che sono indolori, non invasivi, bastano solo pochi minuti per effetuarli. E più abbiamo parlato dell’udito, più la coda per il Centro Mobile dell’Udito era lunga.

– Ho sentito sulla radio che i test dell’udito sono effettuati sul mercato. Ho deciso di approfittare di questo, perché la coda a uno specialista è lunga – ha detto uno dei pazienti di Legionowo, la prima città a cui è arrivato il Centro Mobile dell’Udito Passando per le città polacche, a volte centinaia di chilometri, siamo venuti a conoscenza dei problemi di accesso agli specialisti. A Miastko, decorato con ombrelloni colorati per ospitare “Lato z Radiem”, l’interesse per gli esami delludito superava le nostre aspettative. Già la mattina la coda per il Centro Mobile dell’Udito era molto lunga. Il tempo di attesa per i test è stato stimato di tre ore. Perché così tante persone volevano approfittarne, già uno dei primi pazienti ci ha spiegato. – Nella nostra città non c’è uno specialista in questo campo. Per una revisione o una consultazione dovrei andare a poche decine di chilometri – ha detto.

A Płońsk, Solec Kujawski, Inowroclaw e Włocławek c’erano anche code estremamente lunghe per gli esami. Non solo in queste città una gran parte dei pazienti erano persone anziane che non avevano l’opportunità di consultare i loro disturbi con gli audiologhi o otorinolaringoiatriaspettavano per una visita nel Centro Mobile dell’Udito non scoraggiati né di una lunga coda né dei capricci del tempo (il caldo a Legionowo, i pazienti di Stalowa Wola dovevano nascondersi dalla grandine).

Sull’antenna il prof. Henryk Skarżyński si è rivolto al crescente numero di persone anziane in Polonia: è difficile rimanere attivo senza il funzionamento degli organi di senso – ha detto. Le sue parole erano apparentemente convincenti, perché gli abitanti più anziani del powiat di Włocławek sono venuti a fare l’esame dopo la Revisione dell’Arte Vocale degli Anziani. – L’aumento del numero di persone sopra 65 anni è una sfida per gli specialisti in tutte le aree della medicina. Tuttavia, in otorinolaringoiatria, abbiamo molto da fare – ha sottolineato il prof. Skarżyński, che, dopo l’introduzione del programma di screening dell’udito per i bambini, sta prendendo i primi passi per sviluppare, tra l’altro, a causa dei cambiamenti demografici e della crescente percentuale di persone anziane nella società, programmi simili per gli anziani.

Riassumendo, l’interesse per l’esame dell’udito tra i residenti nelle città visitate era enorme. Ciò dimostra la grande richiesta di screening dell’udito professionale e non commerciale. In totale, quasi 2.000 persone di età diverse hanno approfittato del Centro Mobile dell’Udito. I risultati confermano quello che gli esperti hanno notato tanto tempo fa – la crescita dei disturbi dell’udito è ancora elevata e aumenta con l’età (da circa il 20 per cento all’età scolastica fino al 75 per cento tra gli anziani).

In molte città, la perdita dell’udito è stata rilevata in tutte le persone anziane che sono venute per la prova. Questo è un motivo per effettuare test di screening regolarmente, a tutte le età, che è stato richiamato sull’antenna di “Lato z Radiem” dal dottore di medicina Anna Piotrowska capo del Dipartimento di Epidemiologia e Screening di IFPS. – Lo screening per l’udito nei bambini dovrebbe essere eseguito al momento della nascita – ha detto il dottor Piotrowska. – La Polonia è all’avanguardia di questi paesi nel mondo in cui il programma di screening dell’udito per i neonati è al livello più alto. Ciò significa che quasi tutti i bambini nati in Polonia partecipano alla screening uditivo. A causa di questo, possiamo aiutare già quando si presenta un problema. Tuttavia, va osservato che il risultato corretto dell’esame post-nascita non consente ai genitori di ignorare il fatto che un problema di udito possa verificarsi in qualsiasi punto della vita di un bambino , e poi da un adulto.

Le vacanze sono un buono stagione per parlare di prevenzione dei disturbi dell’udito. Quando “Lato z Radiem” fece la visita a Stegna, una delle località balneari più famose, il prof. Henryk Skarżyński ha parlato sull’antenna come il suono calmante delle onde può essere utilizzato nel trattamento dei disturbi dell’udito, in particolare l’acufene. – Il suono del mare maschera il rumore percepito dai pazienti, aiutandoli a liberarsi da questa malattia – ha spiegato al pubblico.

A sua volta, in Masuria, a Augustów e a Grajewo, usando un’atmosfera di festa, i medici dell’Istituto hanno dato consigli su come affrontare il bilanciamento della pressione all’interno dell’orecchio in un aereo o durante le immersioni.

L’argomento ripetutamente indicato durante il tour “Lato z Radiem” era musica. Sull’antenna il prof. Henryk Skarżyński ha parlato dei suoi effetti benefici sul corpo umano e il ruolo terapeutico nella riabilitazione dei disturbi dell’udito. Allo stesso tempo, ha avvertito: anche la musica più bella, se lo ascoltiamo troppo forte, può diventare un rumore che danneggia l’udito!

Non solo i nostri specialisti e giornalisti di “Lato z Radiem” ma anche le autorità locali hanno incoraggiato gli ascoltatori a prendersi cura dell’udito. I presidenti ei sindaci di molte città si sono uniti all’azione. In Solec Kujawski il sindaco Teresa Substyk ha approfittato dell’opportunità di esaminare l’udito e ha invitato personalmente al Centro Mobile dell’Udito Anche il presidente di Ciechanów, uno dei due sindaci più giovani in Polonia, per dare un buon esempio ha esaminato il suo udito nel Centro Mobile dell’Udito.

Il nostro team, esaminando gli abitanti di 16 città, ha fatto 5.500 chilometri. Abbiamo finito la strada a Otwock con una profonda convinzione – ne valeva la pena! Perché abbiamo aiutato molte persone. Perché li abbiamo convinti che la perdita dell’udito non è un giudizio – la medicina odierna permette la sua buona conservazione fino alla caduta della vita. Il ringraziamento dei pazienti riconoscenti è diventato l’impulso di iniziare a pensare già
al prossimo tour del Centro Mobile dell’Udito.